Qualunque attività si svolga, essa esiste unicamente con unica finalità : soddisfare un bisogno o necessità dei clienti. Tutto il resto è filosofia o materiale per corsi e libri su leadership personale, etc etc…

Partendo da questo assunto, diventa fondamentale stabilire delle regole con il cliente, proprio per esser efficaci, e allo stesso tempo apprezzati, nello svolgimento della nostra attività di consulenza e formazione.

Perché bisogna mettere delle regole con il cliente?

I rapporti fra persone, non solo lavorativi, sono caratterizzati da dinamiche sociali e conseguenti comportamenti derivano dalle regole che consapevolmente/inconsapevolmente stabiliamo.

I rapporti di lavoro, oltre ad un contratto preciso che disciplini prestazioni, scadenze e strumenti, necessitano di regole anche non scritte. Per non scritte intendiamo tutte quelle buone e strategiche norme che evitano incomprensioni durante lo svolgimento del lavoro.

Molte volte, l’assenza di regole precise, stressa i rapporti con il cliente fino ad arrivare alla chiusura del rapporto lavorativo stesso.

Quali sono le 5 regole fondamentali?

Nella mia esperienza decennale di consulente ed imprenditore mi sono “incontrato” con moltissime tipologie di persone. I clienti, prima di ogni altra cosa, sono persone. Ogni persona ha delle caratteristiche caratteriali che trasferisce nel suo esser cliente. 

Dal momento che, pur essendo dotati di empatia, il nostro lavoro non è quello di essere dei psicologi, ho provato a riassumere in questo brevissimo podcast quelle che sono state per me le 5 regole fondamentali da utilizzare con il cliente.