La settimana scorsa ho avuto il piacere di esser invitato al Google Digital Garage di Edimburgo. E’ stata un’esperienza davvero importante per me e per la mia azienda.

Che cos’è il Google Digital Garage?

E’ un progetto lanciato d Google nel 2015 ( a cominciare da Manchester ed Edimburgo) per mettere a disposizione della comunità un team di esperti pronti a sostenere i tuo obiettivi : formarsi ed innovare il business della propria azienda. Questa distinzione è molto importante, e fin da subito, chiarisce la trasversalità del progetto che di fatto si mostra fruibile sia per chi vuole formarsi, per esser più appetibile su mercato del lavoro, sia per chi ha già un’azienda o attività. Il Garage più innovativo del mondo è uno spazio dei sogni : sprizza colori, innovazione e conoscenza da tutti i pori (digitali).

Come funziona praticamente?

E’ uno spazio aperto a tutti. Gratuito. Nessuna barriera all’ingresso. Che se poi andiamo ad analizzare in maniera più profonda, sono le caratteristiche di Google. Accolti all’ingresso da ragazzi sorridenti, manco avessero vinto Turista per Sempre, si viene subito indirizzati verso la persona o classe giusta per rispondere al nostro need.  All’interno dello spazio vi sono classroom con docenti pronti a spiegare al meglio tutto il mondo legato a Google : digital strategy e advertising. Si arriva con un dubbio, problema e si torna a casa con una soluzione e le calorie dei donuts e del caffè che ti offrono.

 

 

Come è stata la mia esperienza al Google Digital Garage?

Ed eccoci al motivo della mia visita e del mio articolo. Appena arrivato ho avuto gentilezza e disponibilità, oltre che sana curiosità sul mio lavoro. I primi minuti sono rimasto letteralmente sbalordito dal cosiddetto Wow Effect di vedere materializzato in un posto fisico e tangibile, quello che da sempre è stato il primo contatto con il mondo immateriale di internet : il motore di ricerca, appunto Google.

A seguire potrete vedere voi stessi il video per rendervi conto della moltitudine di colori e slogan ispiranti per voi  e per la vostra attività. E’ stato un viaggio, all’interno del Google Digital Garage, immersivo e sensoriale. La voglia di migliorare e migliorarsi è contagiosa.

 

Perché Google ha creato uno spazio del genere?

Strategia. Posizionamento. Vision.

Basterebbero queste tre parola a spiegare tutto. Ma in realtà a me piace andare in profondità nelle cose.

La strategia di Google è molto chiara per me. Vendere più spazi pubblicitari in realtà è solo il Cavallo di Troia che vediamo in superficie. Siamo nell’epoca in cui è  le aziende utilizzano la metodologia C2B (Consumer to Business) per decidere al meglio quali servizi offrire al cliente. Il quale, da passivo destinatario delle proposte, diviene attivo attore protagonista con i suoi bisogni ed obiettivi. A questo va poi aggiunta la volontà di Google, come di Facebook, di interagire direttamente con le imprese e PMI. Interazione  attualmente gestita da tutto quel mercato di mediazione e consulenza costituito da società e web agency. Le quali potrebbero trovare in Google e Facebook dei veri proprio rivali. Rivali, con milioni di motivi (e fatturati) , pronti conviverci ad affidare il nostro budget a loro esperti consulenti.

Ma siamo sicuri che Facebook e Google siano soluzioni, invece che strumenti di un piano strategico di marketing?

 

Mattia Esposito